Feeds:
Articoli
Commenti

Darwin Day 2013

Sabato 9 febbraio 2013 alle ore 15:30

presso il salone Buozzi della Camera del Lavoro in via F.lli Folonari, 20 BRESCIA

si terrà una conferenza sul tema:

DALLA DESCRIZIONE ALLA SINTESI DEL VIVENTE

Clonazione: a che punto siamo ?

Relatore:  Prof. Carlo Alberto Redi 

Accademico dei Lincei

Laboratorio di Biologia dello Sviluppo

Università degli Studi di Pavia

Il professor Carlo Alberto Redi, vincitore nel 1998 del Premio per le Scienze biologiche dell’Accademia nazionale dei Lincei, è membro del Comitato nazionale per la biosicurezza, le biotecnologie e la scienza della vita. È autore di centinaia di contributi scientifici pubblicati su prestigiose riviste internazionali. Ha diretto il gruppo di ricerca che ha partecipato alla clonazione del topo Cumulina. Nel 2004 è stato fra i fondatori dell’attuale European Center for Law, Science and New Technologies, un istituto che intende promuovere il dialogo fra giuristi e scienziati. Attualmente si occupa di riprogrammazione genetica dei nuclei di cellule somatiche.

Annunci

Tavolo informativo del circolo

Il giorno sabato 29 settembre 2012, dalle 16 alle 19 in corso Zanardelli a Brescia si terrà un nostro tavolo informativo. Il XX Settembre è stata ridenominata la Giornata degli smemorati. Quanti insegnanti spiegano che cos’è successo in questa data nel 1870 ? Quanti italiani lo sanno ? E quante speranze ci sono che la Chiesa cattolica paghi l’IMU sulle sue attività commerciali oggi, 142 anni dopo ?

Al tavolo anche i libri di Nessun Dogma, la casa editrice dell’UAAR.

XXI edizione della Festa di Radio Onda d’Urto

Giovedì 16, venerdì 17 e sabato 18 agosto il nostro circolo sarà presente con uno spazio informativo alla Festa di Radio Onda d’Urto in via Serenissima a Brescia. Troverete molto materiale interessante come riviste, magliette e i libri della nuova casa editrice Nessun Dogma.

La Festa apre alle 19. Venite e passate dal gazebo UAAR !

Tutte le informazioni sull’evento all’indirizzo: http://festaradio.org/

Il giorno sabato 14 aprile 2012, dalle 16 alle 19 in corso Zanardelli a Brescia si terrà un nostro tavolo informativo. Disponibili i nuovi pieghevoli sull’associazione e il materiale per la campagna Occhiopermille. Cerchiamo di mettere in guardia chi inconsapevolmente contribuisce a ingrassare le già pingui casse della Chiesa Cattolica Apostolica Romana.

Lunedì 5 marzo 2012 il segretario nazionale dell’UAAR, Raffaele Càrcano, è stato ospite del nostro circolo. Durante un incontro informale con i soci ha illustrato le numerose iniziative dell’associazione, fra le quali una delle più attese è il prossimo lancio di una casa editrice. Ha poi sentito e commentato le descrizioni delle attività del circolo bresciano, rispondendo alle domande e alle curiosità dei presenti. Un’ottima serata che conferma gli stretti rapporti fra l’UAAR nazionale e le varie (e vitalissime) realtà locali come la nostra.

Darwin Day 2012

Sabato 18 febbraio 2012 alle ore 15 presso il MUSEO di SCIENZE NATURALI  in via Ozanam 4, BRESCIA

si terrà una conferenza sul tema:

DARWIN: RIVOLUZIONE DELLA BIOLOGIA, RIVOLUZIONE DELLA FILOSOFIA

Relatore:  Prof. Valerio Pocar 

Docente ordinario di Sociologia del Diritto Università agli Studi di Milano – Bicocca

Il professor Pocar, giurista, avvocato e sociologo nonché presidente onorario dell’UAAR illustrerà il radicale cambio di prospettiva filosofica nato con la rivoluzione darwiniana.

All’evento è stato concesso il patrocinio del Comune di Brescia.

Questo è ciò che si trova sul sito del Comune di Brescia:

PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A SOCIETA’ SPORTIVE ORATORIANE

Nell’ambito dell’accordo quadro di collaborazione tra Comune di Brescia e Parrocchie cittadine per la promozione e il sostegno di iniziative tramite gli oratori a favore dei ragazzi in età evolutiva sono rese disponibili risorse finanziarie, previste negli stanziamenti di bilancio del Comune, finalizzate a sostenere l’attività delle società sportive che, diretta emanazione delle Parrocchie medesime, operano in ambito oratoriale.
L’importo complessivo a disposizione è di € 174.000,00 così destinato:
· per € 120.000 agli interventi di cui alla successiva sezione A;
· la quota restante (€ 54.000) per gli interventi cui alla successiva sez. B.
I richiedenti possono presentare distinte domande per ottenere contributi sia per la sez.A sia per la sez. B.
Qualora i fondi assegnati ad una delle sezioni non siano sufficienti per assegnare contributi a tutte le domande validamente posizionate in graduatoria potranno essere utilizzati gli eventuali residui di fondi attribuiti all’altra sezione.
Si attesta che la presente copia è conforme, in tutte le sue componenti al documento originale formato con strumenti  informatici ai sensi dell’Art. 22 del D. Lgs 7 marzo 2005 n. 82 “Codice dell’Amministrazione digitale” e sottoscritto con firma digitale.
SEZIONE A
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER ACQUISTI DI ATTREZZATURE SPORTIVE E COMPLEMENTARI PER LA  PRATICA DI ATTIVITA’ DA PARTE DI SOCIETA’ SPORTIVE ORATORIALI (disponibilità € 120.000)
Possono essere concessi contributi per:
– l’acquisto di attrezzature per la pratica sportiva di squadra all’aperto o in palestra (es: porte e reti da calcio e/o calcetto; tabelloni e canestri da basket; pali e reti da pallavolo; ecc)
– l’acquisto di attrezzature per l’attività di allenamento (materassini, coni, birilli e ostacoli per esercizi di abilità, cesti o carrelli porta palloni, pesi e attrezzi per esercizi ginnici)
– l’acquisto di attrezzature per il buon mantenimento delle strutture e impianti sportivi (macchinari per la pulizia di palestre e spogliatoi o per la manutenzione di campi da gioco);
– l’allestimento ex novo o sostituzione dell’allestimento (in quanto fuori norma o usurato) di spogliatoi e locali ad uso infermeria (panche, armadietti, lettini per infermeria, asciugacapelli a parete);
Entità dei contributi assegnabili:
I contributi concessi per gli interventi di cui alla sezione A non possono superare il 70% della spesa complessiva prevista.
Il contributo massimo erogabile è stabilito in € 5.000 per singola domanda.
Si attesta che la presente copia è conforme, in tutte le sue componenti al documento originale formato con strumenti informatici ai sensi dell’Art. 22 del D. Lgs 7 marzo 2005 n. 82 “Codice dell’Amministrazione digitale” e sottoscritto con  firma digitale.
SEZIONE B
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L’ACQUISTO DI MINIBUS A NOVE POSTI DA ADIBIRE AL TRASPORTO DEI RAGAZZI PARTECIPANTI A COMPETIZIONI SPORTIVE (disponibilità € 50.000)
Possono essere concessi per:
– l’acquisto di minibus a nove posti da adibire al trasporto dei ragazzi tesserati dalle società sportive oratoriali per la partecipazione a gare e competizioni sportive;
NOTA:
l’acquisto di mezzi nuovi, da immatricolare, è valutato con un punteggio più alto; il punteggio assegnabile sarà inversamente proporzionale all’anno di immatricolazione per l’acquisto di mezzi già immatricolati.
Entità dei contributi:
I contributi concessi per gli interventi di cui sopra non possono superare il 70% della spesa complessiva prevista.
Il contributo erogabile è stabilito comunque entro l’importo massimo di:
· € 15.000 per singolo beneficiario per l’acquisto di veicoli nuovi da immatricolare;
· € 8.000 per singolo beneficiario per l’acquisto di veicoli già immatricolati.
Si attesta che la presente copia è conforme, in tutte le sue componenti al documento originale formato con strumenti informatici ai sensi dell’Art. 22 del D. Lgs 7 marzo 2005 n. 82 “Codice dell’Amministrazione digitale” e sottoscritto con firma digitale.
DISPOSIZIONI COMUNI ALLE SEZIONI “A” E “B” DEL PRESENTE BANDO
Soggetti beneficiari:
Possono presentare domande esclusivamente le società sportive diretta emanazione dell’ente  parrocchiale presso cui svolgono la loro attività. 
A tal fine la domanda di contributo dovrà essere controfirmata dal rappresentante legale della società e anche dal parroco, se non coincidente. 
Il soggetto beneficiario che abbia ricevuto il contributo di cui al presente bando è automaticamente escluso per i successivi due anni dall’assegnazione di contributo per le medesime finalità.

Quindi i ragazzi in età evolutiva sono tutti uguali ma quelli cattolici sono più uguali degli altri.